Blog: http://bclub.ilcannocchiale.it

a pugni chiusi

Te ne stai lì, da sola ad aspettare e sperare. In un angolo del divano a pugni chiusi, le lacrime che t cadono sulle ginocchia, aspetti che il cellulare squilli.
Non sta squillando, non riceve messaggi. Intanto ti fai più isterica, vorresti urlare ma hai il fiato corto, il mondo ti crolla addosso e non sai che fare.
La soluzione ti arriva, ma non puoi sapere se sarà quella giusta.
Prendi tu le carte in mano, dirigi tu la partita con le tue regole, sta solo a lei decidere se accettare.

Pubblicato il 20/4/2008 alle 19.26 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web